Attualità
Prenota il tuo soggiorno
Data di arrivo:
Numero di notti:
Verificare la disponibilità

Attualità

Un impegno storico per l'ambiente

Alla fine degli anni '90, il Château de la Messardière ha istituito una carta ambientale per conciliare lusso e rispetto per l'ambiente.

È stato scelto un approccio responsabile, che coinvolge tutti i nostri dipendenti e i nostri clienti, al fine di eliminare tutti i rifiuti e promuovere il riciclaggio.

Così, per sviluppare una maggiore sinergia tra il Château e la zona circostante, ricicliamo il più possibile i nostri rifiuti vegetali, permettendo ai nostri giardinieri di ottenere un compost di qualità da utilizzare sui nostri massicci.

Per quanto riguarda la conservazione della fauna e della flora, il parco del Château de la Messardière è una delle poche aree private riconosciute come "rifugio naturale" dalla Ligue pour la Protection des Oiseaux - Associazione per la protezione degli uccelli - (LPO/Bird Life International) in Francia dagli anni 2000.

Gli uccelli ospitati, nutriti in inverno da mangiatoie, nidificano e limitano la proliferazione del bruco processionario sui pini.

Lo stagno, concepito come riserva idrica per le specie stanziali e migratorie, è una caratteristica permanente del nostro impegno, grazie all'acclimatazione di cigni, anatre e pesci (quest'ultimo per evitare la proliferazione di zanzare).

Dal 2017 abbiamo introdotto diverse razze di galline che arricchiscono la diversità della fauna partecipando al tempo stesso al riciclaggio dei rifiuti organici, selezionati a monte dai nostri team di cucina.

Usiamo anche larve di coccinella, ausiliari da giardino ed efficaci predatori di cicale ed altri insetti indesiderati.

Presto reintrodurremo la gallina che si nutre del calabrone asiatico che attacca le nostre api.

La biodiversità del parco, e in particolare le piante locali produttrici di miele, e la volontà di limitare l'uso di insetticidi e pesticidi dannosi per le api, permettono agli alveari del Château di produrre miele di qualità, che troverete sul menu del ristorante.

Il nostro orto aromatico e le olive, la cui raccolta produce dai 60 ai 70 litri di olio all'anno, contribuiscono all'inventiva dei nostri cuochi, pasticceri e baristi che si sbizzarriscono con nuove creazioni per i nostri ospiti.